Skip to main content

De.Ma. Impresa opera nel settore dei rifiuti speciali non pericolosi derivanti dalla demolizione di opere civili e industriali.

Con un occhio di riguardo verso il rispetto e la tutela ambientale, De.Ma. Impresa trasforma i rifiuti non pericolosi in materiali inerti riutilizzabili dall’edilizia pubblica e privata.

Gli ex rifiuti non pericolosi, trasformati in sabbia e pietrisco, vengono utilizzati per la realizzazione di opere stradali, infrastrutturali e di urbanizzazione.

Rifiuti non pericolosi

 

Rifiuti non pericolosi Bosco Mesola

I rifiuti non pericolosi vengono trasportati nei nostri due impianti di Bosco Mesola e Casaglia (FE), dove vengono selezionati, divisi e trattati con cura e professionalità.

Le procedure di frantumazione e vagliatura suddividono i materiali di scarto in cinque categorie, le quali si differenziano fra loro per tipologia e granulometria:

  • sabbiella ecologica 0/15, classificazione Rcug70, Rc55, Rb30-, Ra5-, Rg2-, x1-, FL5-;
  • frantumato ecologico 0/30, classificazione Rcug70, Rc55, Rb30-, Ra5-, Rg2-, X1-, FL5-;
  • frantumato ecologico 0/70, classificazione Rcug70, Rc55, Rb30-, Ra5-, Rg2-, X1-, FL5-;
  • frantumato ecologico 30/70, classificazione Rcug70, Rc55, Rb30-, Ra5-, Rg2-, X1-, FL5-;
  • frantumato ecologico 0/100, classificazione Rcug70, Rc55, Rb30-, Ra5-, Rg2-, X1-, FL5-.

Consulta l’articolo dedicato a questo argomento per saperne di più.

Da Bosco Mesola e Casaglia i rifiuti non pericolosi trattati vengono poi inviati ad aziende o privati che ne fanno richiesta.

I materiali riciclati De.Ma. Impresa sono certificati con marchio CE e sono soggetti alla normativa UNI 10006/2002 e successive modifiche e integrazioni per quanto riguarda la realizzazione di rilevati e massicciate stradali, ricadono inoltre all’interno dei valori limite previsti dal D.M. 05/04/2006 n. 186 (test di cessione).

Contattaci per maggiori informazioni.

Logo dema impresa retina

DE.MA.

DE.MA.

Siamo specializzati nel movimento terra per interventi di sistemazione idrogeologica dei terreni in aree collinari, di pianura e lungo le fasce costiere, per urbanizzazioni primarie e secondarie e per la sistemazione e la livellazione di terreni agricoli